SOLO UN CITTADINO INFORMATO E' DAVVERO LIBERO DI DECIDERE

Link Novi Velia

lunedì 24 luglio 2017

Non per le poltrone!!! Ecco le ultime NOVItà!!

Il nostro impegno continua senza sosta, per noi è importante che le cose si facciano per il bene del nostro paese.

E' irrilevante chi si siede sulle poltrone.

Questa mattina, insieme alla consigliera Pina Speranza, abbiamo protocollato 3 semplici ed immediate richieste rivolte al commissario ed ai relativi responsabili.

Abbiamo chiesto

  • l’immediato avvio della gara per il servizio di trasporto scolastico, affinché non si arrivi, come per gli scorsi anni, ad anno scolastico inoltrato;

  • l’immediato avvio dei Bandi per l’attivazione delle “Borse Lavoro” e dei “contributi economici” rivolti alle famiglie disagiate e le cui risorse “dormono” da più di un anno presso il comune capofila del Piano di Zona Vallo Della Lucania. E’ da tempo che è arrivata una circolare a tutti i comuni sulle corrette procedure da seguire, ma a Novi sembra non l’abbia letta nessuno. Speriamo solo che qualcuno non abbia già deciso come spendere questi soldi.

  • l’immediato avvio di tutte le progettazioni definitive relative ai Bandi PSR 2014/2020 a cui può partecipare il nostro comune e le cui misure risultano ancora aperte.

La scadenze delle misure del PSR è stata fissata al 12/09/2017. Ulteriori ritardi comprometterebbero definitivamente la partecipazione del nostro comune con danni irreparabili per l’intera comunità.

Invece di perdere tempo in inutili passerelle o convegni per spiegare il funzionamento dei PSR 2014-202 ad altri sindaci, forse qualcuno avrebbe fatto meglio a prepararsi per presentare quelli necessari alla propria comunità.

Per questo ti hanno mandata a casa.

Voci di corridoio si rincorrono sul fatto che qualcuno cerca di bloccare in tutti i modi le iniziative che in questi mesi l’Ente è tenuto a prendere, dalla risorsa idrica alla nuova gara per l’affidamento, dalle borse lavoro al Festival Antichi Suoni, dalla gara per la balneazione a quella del servizio scolastico e per finire ai PSR 2014-2020.

Sembra tutto assurdo, noi non ci vogliamo credere.

L’unico vero sforzo che si mette in campo è quello di bloccare ogni cosa affinché possano dire dal Palco “E' colpa degli altri"

Ma il tempo è galantuomo e i manifesti affissi sul muro cominciano a fare chiarezza su molte cose. Di certo, adesso, non siamo più soli a “contare le tue bugie”, anche se noi abbiamo perso da tempo il conto. 

In comune, dopo la caduta, c’è anche qualcuno che crede di essere diventato il nuovo Sindaco di Novi Velia, e per questo ha iniziato a dare giudizi sui vecchi assessori e vecchi consiglieri, persino sui semplici cittadini, pur non conoscendo nessuno. 
E’ logorroico, qualcuno lo fermi prima che si morda la lingua.

venerdì 21 luglio 2017

Se dici una bugia, rubi a qualcuno il diritto alla verità. (Khaled Hosseini)

Le bugie hanno una data di scadenza e alla fine la verità si scopre sempre.

Dal palco, tra una nota stonata e l’altra, i consiglieri dimissionari, sono stati accusati di non aver consentito al Comune di partecipare all’avviso della Regione relativo agli eventi per la promozione turistica della Campania a valere sulle risorse del POC 2014/2020.


Tutto ciò ha lasciato il FESTIVAL DEGLI ANTICHI SUONI 2017 privo del finanziamento regionale che avrebbe permesso di coprire le spese dell’evento.


Sono anni che il nostro Comune non partecipa a nessuno dei Bandi regionali, come abbiamo più volte documentato, e quando lo ha fatto il risultato è stato a dir poco disastroso, in questo caso specifico, basta leggere le date per dimostrare quanto è grande la menzogna gridata dal palco.

Detto fatto:

Con delibera della Giunta regionale n. 182 del 04/04/2017, vennero approvati gli indirizzi per la definizione del finanziamento del Programma eventi in Campania giugno 2017 maggio 2018;

Sulla base di quanto indicato con la suddetta delibera, con il Decreto Dirigenziale n. 3 del 18/05/2017 della Direzione Generale per le Politiche Culturali ed il Turismo (pubblicato sul BURC N. 41 del 22/05/2017) vennero approvati l’Avviso pubblico, i modelli e gli schemi di domanda;

Le domande di partecipazione potevano essere presentate a partire 
dal 22/05/2017
data di pubblicazione dell’avviso sul BURC n. 41. La scadenza era stata fissata per le ore 13;00 del 21/06/2017. 

Ritengo, da umile popolano, che un consigliere regionale “serio” conosca, quanto meno in anticipo rispetto ad altri soggetti, le intenzioni della maggioranza di cui fa parte, e “sappia organizzarsi” in tempo utile rispetto alla pubblicazione di Avvisi e Bandi che possano interessare il proprio territorio.

Ma anche volendo tralasciare questo particolare restano le date:

- i “sette consiglieri”, si sono dimessi in data 14/06/2017, quando mancavano appena 7 giorni alla scadenza dell’Avviso, rispetto ai 23 già trascorsi. 

Quindi, la Giunta, cui spettava il compito di approvare il progetto o aderire a progetti presentati da altri enti, aveva avuto ben 23 giorni, rispetto ai 30 disponibili, per partecipare al Bando e non lo ha fatto. Partecipare al progetto predisposto da altri enti, come spesso ha fatto il nostro comune, è la cosa più semplice del mondo. Basta approvare una semplice delibera predisposta da altri.

Non si capisce come mai, se è vero che stava “organizzando”, come lei stessa ha detto, un progetto insieme ai comuni di Salento e Torre Orsaia, non abbia consegnato il lavoro svolto immediatamente al Commissario Prefettizio per il definitivo completamento e l’invio alla Regione entro il 21/06/2017. 

Eppure, come ha più volte precisato, con il commissario ed il Segretario ha parlato spesso dopo la rovinosa, e a quanto sembra, inguaribile caduta.

Se avesse avuto realmente a cuore le sorti di Novi e del Festival questa era la prima cosa di cui avrebbe dovuto preoccuparsi, stante l’imminente scadenza. 

Risulta una bugia anche il fatto che stava programmando un progetto insieme ai Comuni di Salento e di Torre Orsaia.

Infatti, Salento ha partecipato al Bando con un proprio progetto dal titolo “Jazz sotto le stelle”, piazzatosi al 142esimo posto, penultimo in graduatoria dei progetti ammissibili, mentre Torre Orsaia non pervenuto.

L’assenza di Novi Velia non avrebbe di certo precluso la possibilità ai comuni di Salento e Torre Orsaia di presentare il progetto insieme. 

Se non lo hanno fatto, questo vuol solo dire che non c’era nulla in programma. 


Il Segretario comunale, responsabile del servizio, era a conoscenza dell’esistenza di un simile progetto in fase di programmazione, completamento o predisposizione?

Cosa è successo a questo progetto dopo il 14/06/2017?

In quale cassetto è finito? 

La domanda è d’obbligo, visto quanto dichiarato per le diffide dell’ATO.

Si è voluto affossarlo al fine di non farlo cadere in “mani nemiche”?

Se fosse vero quanto gridato dal palco, il fatto è ancora più grave perchè, pur avendo tra le mani un progetto in fase di completamento, non lo si è voluto consegnare al Commissario Prefettizio, come invece è successo per altri provvedimenti.

Non ha compreso nemmeno che l’invito di partecipare all’Avviso regionale con un progetto finalizzato al finanziamento del Festival Antichi Suoni 2017, presentato al Commissario Prefettizio da me e Pina, in data 21/06/2017, lo stesso giorno della data di scadenza, era una mera provocazione.

Ma il “comizio balneare” è stato debitamente registrato e il “Piccolo scrivano fiorentino”, come ti sei più volte affannata a chiamarmi, ti ha sbugiardata per l’ennesima volta.

Lo stesso farò nei prossimi giorni con tutte le altre bugie gridate a squarciagola dal palco.

Vergogna, vergogna, vergogna 

sabato 8 luglio 2017

Novi Velia: servizio idrico e Consac - ecco la verità

Facciamo un po' di chiarezza, al di là delle chiacchiere...

Come al solito, però, noi siamo abituati a mostrare carte e documenti a prova di quello che diciamo, e così faremo anche questa volta.


Questo è il verbale della conferenza dei servizi indetta dall'ATO SELE ed a cui erano stati preventivamente invitati, ognuno per quanto di competenza, il CONSAC ed il Comune di NOVI VELIA.

Si tratta del passaggio fondamentale della vicenda acqua. 


In quella conferenza, il Comune di Novi Velia era 
ASSENTE!!!

A causa dell'ingiustificata inerzia del nostro comune, decisero il passaggio a CONSAC dell'intero servizio idrico integrato. 

Il Comune di Novi Velia era stato invitato con nota del 28/10/2015 n. 3225 e la conferenza si svolse regolarmente in data 04/11/2015

Pina Speranza, che aveva avuto segnali inquietanti circa il comportamento tenuto dal nostro comune alle diffide ed ai solleciti dell'ATO, cercò inutilmente di metterli in guardia, invitandoli ad attivarsi.


Se si fosse seguito il consiglio dell'ex Consigliera di minoranza Speranza, oggi non rischieremmo di vederci tolta la gestione del servizio idrico integrato.

Gli adempimenti necessari per evitare il passaggio definitivo erano legati all'approvazione della tariffa differenziata, secondo il principio chi più consuma paga, e la messa a dimora dei contatori. 
Il Comune di Novi Velia, in contrasto con la legge, ha invece continuato ad approvare un'unica tariffa, uguale per tutti, invitando così i cittadini ad un consumo illimitato di una risorsa limitata come l'acqua e senza approvare la "Carta dei Servizi".
L'approvazione della tariffa differenziata, della Carta dei Servizi e la messa a dimora dei contatori, avrebbero messo al riparo i novesi dal passaggio a CONSAC. 

PERCHE' E' INACCETTABILE 
CHE ALTRI GESTISCANO PER NOI

Questo avrebbe comportato per i cittadini un minor spreco di acqua, maggiore chiarezza nei rapporti con il gestore e per le famiglie virtuose addirittura un risparmio in bolletta.

Tutto ciò non avrebbe portato alcun aumento del ruolo gestito dal comune, che sarebbe rimasto invariato sui circa 100 mila € l'anno, con l'unica eccezione per chi avrebbe consumato più acqua avrebbe inevitabilmente pagato di più (come succede attualmente a Perdifumo, giusto per far capire anche qualche tordo), ma la spesa sarebbe comunque rimasta contenuta.

Al contrario, passando a CONSAC, andremo ad accollarci tutte le spese sostenute dal Baraccone Politico, come l'enorme contenzioso, il personale, gli apparati burocratici, gettoni di presenza e indennità dei politici, i tantI disservizi, ecc. ecc., 

con una spesa media annua per famiglia intorno ai 500 €

Adesso lascio a voi spiegare:
  • perché non vi siete attivati alle numerose diffide inviatevi dall'ATO dal 2011?
  • Perché non vi siete presentati alla conferenza di servizio?
  • Perché prima di andare a casa vi siete precipitati ad approvare una convenzione che prevedeva il passaggio a CONSAC del servizio depurazione?
PERCHE' CI TENEVATE COSI. TANTO A TRASFERIRE IL SERVIZIO A CONSAC?

COSA CI AVETE NASCOSTO?

QUALI ERANO GLI INTERESSI IN GIOCO?!

F.to Il piccolo scrivano fiorentino

lunedì 3 luglio 2017

Novi Velia: loro ci lasciano, i fallimenti restano...


Finalmente troviamo il nostro Comune tra i partecipanti ad un Bando emanato dalla Regione Campania rivolto ai giovani dal titolo “Benessere giovani”, a cui avevamo invitato l’amministrazione a partecipare e ci eravamo anche preoccupati di verificare che l’avesse fatto con un’apposita richiesta rivolta al Segretario Comunale dall'ex consigliera di minoranza Pina Speranza.


Peccato, però, che ancora una volta la presenza in Regione non abbia portato alcun frutto ed alcun beneficio alla comunità novese.

Infatti, il progetto presentato da Novi Velia è uno degli ultimi in graduatoria tra quelli NON FINANZIATI.


Il progetto presentato dal Comune di Olevano Sul Tusciano, invece, di cui sono Responsabile, è stato regolarmente finanziato per un importo pari ad 80.000,00 € ed è uno dei primi in graduatoria con 86 punti.

Molti altri Comuni limitrofi, tra cui Vallo, Ceraso, Cuccaro Vetere, Alfano, Montano etc..solo per citarne alcuni hanno anche loro avuto il finanziamento.

Purtoppo, da otto anni a questa parte, manchiamo solo noi.

L’incompetenza resta l’unico vero motivo per cui questa amministrazione doveva andare a casa almeno due anni e mezzo fa.

Quante occasioni perse
Un peccato che non può essere perdonato

LINK

Cerca nel blog

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...