SOLO UN CITTADINO INFORMATO E' DAVVERO LIBERO DI DECIDERE

Link Novi Velia

domenica 27 novembre 2011

Novi Velia e il Berillio

RICOSTRUZIONE DELLA VICENDA 
E ULTIME NOVITA'

Il nostro è prima di tutto un Blog di informazione che oggi ci permette di ricostruire una vicenda delicata che di certo non è nuova ai nostri concittadini e ci sembra doveroso farlo prima di metterli a conoscenza delle ultime novità.

 - Tutto ebbe inizio con il Decreto dirigenziale n. 187 del 28 aprile 2010 dellaRegione Campania con il quale (e potrete leggerlo voi direttamente cliccandoci sopra) si dichiarava il sito della discarica di “fucilicchio” “contaminato per l'analita berillio nella matrice suolo la cui concentrazione è superiore alle CSR”, mettendone a conoscenza il Comune di Novi Velia;
             - A questo seguiva un articolo del 28/08/2010 sul giornale “Cronache del Mezzogiorno” promosso da “Cilento Futurista”, tramite il proprio responsabile di zona Vittorio La Vecchia, che (riproposto qui sotto) denunciava quanto affermato nel Decreto della R.C.;

-         - A questo articolo seguiva un volantino realizzato da “Cilento Futurista” e distribuito ai cittadini di Novi Velia, che fino a quel momento ignoravano quasi del tutto la notizia;

-   -Almeno in quell’occasione la risposta dell’amministrazione non si fece attendere, anche se quasi contemporaneamente:
         a)  la Sindaca esordiva con un articolo di risposta che si scagliava contro il volantino affermando che “ …aveva citato solo a pezzettini il DD della R.C…. che al contrario il livello da esso indicato non era allarmante…;

      b) dall’altra il responsabile del settore tecnico precisava,con determina n.98 del 23.09.2010, che la discarica di Fucilicchio era “inquinata” dalla matrice suolo per l’analita berillio, precisando la necessità “...di intervento urgente, determinato da eventi oggettivamente imprevedibili, al fine di scongiurare situazioni di pericolo per persone, animali o cose ovvero per l’igiene e la salute pubblica…”;
 








-     - Seguiva una replica, all'articolo della Sindaca, del 06.09.2010 da parte di “Cilento Futurista” sul giornale "Cronache del Mezzogiorno";




    - Nel Marzo del 2011 il giornalino “Il Palistro e la Torre” (dove sono soliti rifugiarsi i nostri amministratori e i loro più stretti collaboratori) ospitava una pagina dedicata all’argomento con due articoli:
       a) Il primo di Donato Maiese e Nicola Iannuzzi, nel quale si partiva dalla notizia data dall'associazione Cilento Futurista per poi ricostruire la vicenda seguendo gli atti prodotti fino a quel momento dai nostri amministratori, indicando anche quali danni alla salute potevano essere provocati dall'inalazione dell'analita berillio" (specificando che tali dati venivano ripresi da internet);


        b)   Il secondo, invece, a firma dell’amministrazione comunale chiudeva la pagina col titolo “un doveroso chiarimento”;

*A quelle considerazioni, tratte integralmente dagli atti dell’amministrazione comunale e, di conseguenza, non frutto dell’esperienza personale degli autori, l’amministrazione comunale, rispondeva con le argomentazioni di chi, come al solito, preso con le mani nella marmellata, cerca di arrampicarsi sugli specchi con ridicoli esempi del tipo “E’ come dire che il monossido di carbonio può provocare malattie respiratorie e, considerato che a Novi ci sono tantissime automobili, la popolazione è esposta a tutti i rischi connessi al monossido di carbonio. Allora dovremmo girare a targhe alterne o adottare misure di blocco del traffico!!! Sembra del tutto evidente che se il monossido di carbonio dovesse superare i livelli di guardia previsti dalle Direttive Europee occorrerebbe adottare misure idonee a contenere tali livelli entro limiti accettabili, come accade tutt’ora in molte città italiane, che adottano, in questi casi, misure di blocco del traffico o la circolazione a targhe alterne.
 Dimenticavano, o facevano finta, che ad aver dichiarato INQUINATA la loc. Fucilicchio dall’analita berillio, non era stato Donato Maiese o Nicola Iannuzzi, né tantomeno Vittorio La Vecchia, ma lo aveva fatto prima il D.D. della Regione Campania e poi il Tecnico del Comune di Novi Velia, con l’uso di parole che costituiscono ad oggi l’allarme più grave fatto fino ad ora.
Nulla spiegavano sul perché avevano taciuto la notizia.
La cosa che più infastidisce della risposta non sono tanto gli esempi puerili riportati, che non fanno altro che palesare la superficialità con cui sono abituati ad affrontare qualsiasi argomento, ma è l’intento mal riuscito di voler tacciare il tentativo di informare i cittadini su quello che stava accadendo e sulle eventuali conseguenze come “… atti di accusa, grida di allarme per ottenere un po’ di visibilità.
Questo è davvero inaccettabile per chi vive questo paese da quando è nato, 365 giorni all’anno e, nel bene e nel male, è conosciuto da tutti senza il bisogno di alcun tipo di visibilità. Se certa gente ha il coraggio di fare questo tipo di affermazioni senza preoccuparsi di cosa ha fatto in questi anni e dove ha vissuto, pur di difendere l’indifendibile, allora è proprio capace di tutto.
Tant’è vero che ad oggi, nonostante si sia sempre chiesto il confronto su questa come su tante altre vicende, l’amministrazione continua nel tacere e nel nascondersi.  

-         - Infine, veniamo alla 
NOVITA'
(cliccate)
del 27/11/2011
  
   L'amministrazione, chiede dei fondi alla Regione Campania per la realizzazione del progetto per una somma complessiva di € 549.268,38.
   C'è ahimè da fare una precisazione...come leggerete anche nella delibera n.98 del 23.09.2010 del responsabile del settore tecnico (vd. pag. 2) era stato fissato un "termine perentorio del 10/11/2010...disposto dalla Regione Campania n.187/2010 per procedere alla presentazione del progetto operativo degli interventi di bonifica relativi alla discarica in oggetto".
   E' trascorso quasi un anno...infatti, non vorrei sbagliarmi, ma siamo nel 2011, i nostri amministratori forse sono così presi dal frenetico riconoscimento di alcuni debiti fuori bilancio che hanno perso la cognizione del tempo...
    Aldilà della battuta, speriamo abbiano presentato nel tempo perentorio almeno una bozza preliminare, anche se non se ne fa menzione alcuna..ma soprattutto...

speriamo solo di non aver perso un'altra occasione

Cerca nel blog

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...