SOLO UN CITTADINO INFORMATO E' DAVVERO LIBERO DI DECIDERE

Link Novi Velia

venerdì 4 dicembre 2015

Festival Degli Antichi Suoni: non per l'incompatibilità ma per l'incompetenza

E’ spuntata una delibera di Giunta, affissa all’Albo on line, dal contenuto a dir poco sconcertante. 


E' proprio il caso di dire "alla faccia del bicarbonato di sodio"!

In questa delibera, le nostre “Giovani Marmotte”, finalmente si sono rese conto che a Novi Velia NON ESISTE UN ENTE FESTIVAL ANTICHI SUONI e questo nonostante qualcuno, saltellando da un palco all’altro e da un’intervista all’altra, si sia autonominata “DIRETTORE TECNICO” di un Ente inesistente. 

MIN. 29:47


E dire che li avevamo anche avvisati. 
Se ne sono accorti, scendendo e salendo da un piedistallo all’altro, quando si sono resi conto di non poter rispondere alla richiesta di accesso agli atti, documenti e notizie presentata dalla Consigliera Giuseppina Speranza detta Pina.


Non solo, ma in questa nuova delibera, inserita sopra, stravolgono quanto detto in precedenza, nella


la quale, non solo era priva del parere del Responsabile del Servizio Finanziario, ma diceva tutt’altro. 

Risultati immagini per calcio in culoA proposito, siamo venuti a conoscenza che l’ex Responsabile (ribelle) è stato rimosso dal suo incarico e mandato (in punizione) in un altro comune dove, non esistendo l’area che è stata associata, passa il tempo a grattarsi le p…. ginocchia, grazie ad un’associazione illegittima del servizio. 

Speriamo solo che non faccia causa al comune per mobbing e perdita della professionalità.

Illegittima, non solo perché carente del parere del Revisore e degli allegati sulla spesa, seppur richiamati, ma anche perché quest’ultimo Ente fa già parte di un unione di comuni che prevede l’associazione dello stesso servizio (SIC!!!) 

Anche in questo caso li avevamo avvisati. 
Che abbiate “agevolato” l’uscita del dipendente non può che farci piacere, ma pensavamo che foste un po' più attenti sia nella scelta del sostituto che alle casse del comune.

La delibera a cui fanno riferimento, la n. 80 dell’11/08/2015, non nomina mai l’Associazione Antichi Suoni (controllate anche voi, non vorrei aver letto male) la quale sembra aver operato senza autorizzazione alcuna durante l’intero periodo del Festival. 

Addirittura sembra abbia riscosso somme relative a parcheggi di proprietà comunale ed abbia anche pagato l’assunzione di alcuni parcheggiatori (sarebbe il caso di chiarire come sono stati assunti, se è stato fatto un bando e di chi si tratta) oltre agli spettacoli ed altre spese varie. 
La rendicontazione richiamata in delibera è carente della necessaria documentazione giustificativa (fatture numerate, datate e quietanzate) e quindi non rispetta i criteri della veridicità. Non solo, ma alcune spese non sono evidenziate così come alcune entrate, quali ad es., quelle relative ai numerosi sponsor che hanno riempito le strade del paese con i loro cartelloni pubblicitari e di cui abbiamo un'ampia documentazione fotografica e video grazie ai numerosi filmati e foto su internet.. 

Con questa delibera “senza capo e ne cora”, vogliono intorbidire le acque e sistemare le illegittimità sin qui compiute a danno di una festa che non è di questo o di quello ma

DEI NOVESI!!!!!

Trasferire (come semplici partite di giro) “pari pari” tutti i soldi incassati, (TOSAP, finanziamenti promessi e non ancora erogati, sponsorizzazioni, ecc.), all’Associazione Antichi Suoni, che riappare dopo un periodo di oblio, (badate bene Associazione e non più Ente Festival Antichi Suoni) che a sua volta dovrebbe provvedere a pagare le spese sostenute dal Comune e MAI IMPEGNATE (quindi debiti fuori bilancio), è un vero e proprio artificio contabile, degno di un guru della finanza, messo in atto al solo fine di coprire ogni “magagna”. 

Un valzer di “Bilancio” contro ogni regola sulle entrate e sulla spesa, in assoluto dispregio dei principi contabili emanati dal legislatore.

Chiamiamo in Comune per avere chiarimenti ed il dipendente, forse il nuovo “Guru” della finanza estrema, di cui sembrerebbe abbiano un ottimo ricordo nel Comune di Castellabate, ci consiglia di portare tutte le nostre richieste non evase in Procura. 

Lo stesso consiglio ci era stato dato qualche giorno prima da un Assessore, dedito alle letterine di Natale, in riferimento ad un’altra vicenda legata all’incompatibilità mentre, qualcun altro, ci minaccia dicendo che “se continuiamo a fare denunce saremo a nostra volta denunciati”

E pensare che proprio il consorte ci aveva invitati a rivolgerci, sempre alla Procura ed alle Forze dell’Ordine, ogni qualvolta fossimo incappati in delle “irregolarità”. 

Mah, "chi i capisc a chisti". 

Ebbene, precisato che non abbiamo bisogno di consigli, così come non abbiamo paura delle minacce (se commettiamo abusi siamo pronti ad assumerci le nostre responsabilità, come è giusto che sia), né tanto meno delle lettere anonime, vi invitiamo, preliminarmente, a mettervi d’accordo su come volete che ci comportiamo e nello stesso tempo vi informiamo, sin d’ora, che questi atti saranno trasmessi alla Corte Dei Conti, al Revisore dei Conti, alla Guardia di Finanza, all’ANAC ed al Responsabile controlli interni e anticorruzione (anche se da quest’ultimo ci aspettiamo poco). 

Non siamo abituati a fare come gli struzzi, perché una volta infilata la testa nella sabbia a rimanere scoperta sarebbe un’altra parte del corpo a cui, almeno noi, teniamo particolarmente.

Cerca nel blog

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...