SOLO UN CITTADINO INFORMATO E' DAVVERO LIBERO DI DECIDERE

Link Novi Velia

domenica 18 dicembre 2011

Si sente puzza di bruciato...

La crisi impone a tutti quanti noi e soprattutto a coloro che ci amministrano, a livello non solo nazionale ma anche locale, comportamenti corretti e trasparenti, finalizzati ad un efficiente uso delle risorse pubbliche.
Qualsiasi tipo di spreco comporta necessariamente un danno alle tasche di ognuno di noi.
Vista l'entità delle somme di cui parliamo (€ 360.000,00 + € 56.599,40) ci sembrava doveroso informarvi   della poca, pochissima chiarezza con cui si è giunti alla sottoscrizione di questi due accordi bonari e chiedere all'amministrazione comunale le dovute e necessarie spiegazioni in merito.

 LEGENDA VIDEO
00:01 Accordo Bonario 1 e 2 
09:44  D. 123/11 wi-fi a Novi Velia (clicca)
10:57 D. 177/11 banco alimentare (clicca) 
12:12 Proposta attivazione buoni lavoro
video


1. ACCORDO BONARIO VIA E PIAZZE = € 56.599,40





domenica 4 dicembre 2011

..INSIEME SI PUO' ANCHE A NOVI VELIA!

VI PROPONIAMO, PER INTERO, L'INTERVENTO TENUTO DAL SINDACO DI MELPIGNANO, COMUNE GIA' NOTO PER LA NOTTE DELLA TARANTA, AL CONVEGNO ORGANIZZATO A SERRE DALLA FONDAZIONE OASI, DI CUI MI ONORO ESSERE IL DIRETTORE.
LA COOPERATIVA DI COMUNITA'
E' L'IDEA DI CUI VI HO GIA' PARLATO IN UN PRECEDENTE INTERVENTO.

OGGI, FACCIO APPELLO AL SENSO DI RESPONSABILITA' DI TUTTI NOI AFFINCHE' SI METTANO DA PARTE I SOLITI EGOISMI POLITICI LASCIANDO SPAZIO AL BENE SUPREMO CHE E' QUELLO DELLA COMUNITA'.

video

NOI SIAMO A COMPLETA DISPOSIZIONE PER ORGANIZZARE CON GLI STESSI RELATORI UN ANALOGO CONVEGNO PER FARE I PRIMI PASSI VERSO UN PROGETTO CONDIVISO DA TUTTI E PER IL BENE DI TUTTI.

mercoledì 30 novembre 2011

Negare l'accesso agli atti..si può?


18)ULTIM'ORA 30/11/2011
SI PUO' NEGARE L'ACCESSO AGLI ATTI?
 Vi proponiamo una recentissima (cliccate) Sentenza del T.A.R. Sicilia – Catania, Sez. III, 24.11.2011, n2783, sul diritto di accesso dei Consiglieri Comunali ed in particolare di quelli di minoranza.

La giurisprudenza nel rispetto dei “comuni canoni di proporzionalità e ragionevolezza” ha sottolineato l’importanza del ruolo di indirizzo e controllo politico amministrativo dei Consiglieri Comunali che, per poter esercitare tale ruolo, hanno il diritto (oltre che il dovere) di accedere a tutti gli atti in possesso dell’amministrazione…
nessuno escluso!!!
Per l’ennesima volta siamo costretti, nostro malgrado, a manifestare a voi concittadini quanto la nostra amministrazione sia eccellente nel riempirsi la bocca di parole come TRASPARENZA e COOPERAZIONE e quanto al momento dei fatti NASCONDA e SI NASCONDA.
"Pertanto, sulla  scorta  di  ampia  e  condivisa  giurisprudenza  formatasi  in  materia,  è  stato  ribadito dal  TAR  Sicilia  che  non  può  sussistere  alcuna  limitazione  al  diritto  di  accesso  dei  consiglieri comunali, estendendosi  tale diritto  a qualsiasi atto ravvisato  utile per  l'esercizio del mandato. Anzi, le  predette  conclusioni  sarebbero  rafforzate  ove  a  richiedere  l’accesso  fossero  i  consiglieri  di minoranza,  a  cui i principi  fondanti delle democrazie e la  legge attribuiscono  compiti di controllo dell'operato  della  maggioranza  e,  quindi,  dell'esecutivo,  inteso  nella  sua  più  larga  accezione  di apparato  politico  ed  apparato  amministrativo".


Noti sono ormai i voli pindarici di cui si servono i nostri amministratori per sottrarre all’accesso la documentazione richiesta da parte dei Consiglieri Comunali di minoranza relativa alla vicenda
dei 160.000,00 € di debiti fuori bilancio.       
Motivazioni di diniego identiche a quelle  comunicate al nostro Circolo che aveva avanzato analoga richiesta di accesso erroneamente equiparata dai nostri amministratori di maggioranza a quella avanzata dai Consiglieri di minoranza.

Ciò  premesso,  è  stato  ribadito che  sussiste  una  netta differenza  tra  il diritto di  accesso  dei  privati, disciplinato  dagli  artt.  22  e  seguenti  della  L.  241/1990,  da  quello  di  cui  sono  titolari  i Consiglieri Comunali,  in  quanto  questi  ultimi  (cfr.  T.A.R.  Piemonte  Torino,  sez.  II,  31  luglio  2009,  n.  2128) sono dalla legge <<esonerati

1. dall'onere della richiesta scritta; 
2. dalla  prova della titolarità  di un interesse alla tutela di una  situazione giuridicamente rilevante;
3. dall'onere della motivazione della propria richiesta; 
4. dal limite del controllo, purché non sia emulativo e paralizzante, dell'attività dell'ente. 

E' evidente che qualora i Consiglieri di minoranza si fossero rivolti al TAR la maggioranza sarebbe stata obbligata a mettere immediatamente a loro disposizione tutta la documentazione richiesta. Ma per ricorrere al TAR occorrono fior di quattrini e, visti i tempi difficili che viviamo, è meglio utilizzare certe risorse per altre cose.
Lecito a questo punto è dubitare…
Cosa nasconde la maggioranza su questa vicenda????

domenica 27 novembre 2011

Novi Velia e il Berillio

RICOSTRUZIONE DELLA VICENDA 
E ULTIME NOVITA'

Il nostro è prima di tutto un Blog di informazione che oggi ci permette di ricostruire una vicenda delicata che di certo non è nuova ai nostri concittadini e ci sembra doveroso farlo prima di metterli a conoscenza delle ultime novità.

 - Tutto ebbe inizio con il Decreto dirigenziale n. 187 del 28 aprile 2010 dellaRegione Campania con il quale (e potrete leggerlo voi direttamente cliccandoci sopra) si dichiarava il sito della discarica di “fucilicchio” “contaminato per l'analita berillio nella matrice suolo la cui concentrazione è superiore alle CSR”, mettendone a conoscenza il Comune di Novi Velia;
             - A questo seguiva un articolo del 28/08/2010 sul giornale “Cronache del Mezzogiorno” promosso da “Cilento Futurista”, tramite il proprio responsabile di zona Vittorio La Vecchia, che (riproposto qui sotto) denunciava quanto affermato nel Decreto della R.C.;

-         - A questo articolo seguiva un volantino realizzato da “Cilento Futurista” e distribuito ai cittadini di Novi Velia, che fino a quel momento ignoravano quasi del tutto la notizia;

-   -Almeno in quell’occasione la risposta dell’amministrazione non si fece attendere, anche se quasi contemporaneamente:
         a)  la Sindaca esordiva con un articolo di risposta che si scagliava contro il volantino affermando che “ …aveva citato solo a pezzettini il DD della R.C…. che al contrario il livello da esso indicato non era allarmante…;

      b) dall’altra il responsabile del settore tecnico precisava,con determina n.98 del 23.09.2010, che la discarica di Fucilicchio era “inquinata” dalla matrice suolo per l’analita berillio, precisando la necessità “...di intervento urgente, determinato da eventi oggettivamente imprevedibili, al fine di scongiurare situazioni di pericolo per persone, animali o cose ovvero per l’igiene e la salute pubblica…”;
 








-     - Seguiva una replica, all'articolo della Sindaca, del 06.09.2010 da parte di “Cilento Futurista” sul giornale "Cronache del Mezzogiorno";




    - Nel Marzo del 2011 il giornalino “Il Palistro e la Torre” (dove sono soliti rifugiarsi i nostri amministratori e i loro più stretti collaboratori) ospitava una pagina dedicata all’argomento con due articoli:
       a) Il primo di Donato Maiese e Nicola Iannuzzi, nel quale si partiva dalla notizia data dall'associazione Cilento Futurista per poi ricostruire la vicenda seguendo gli atti prodotti fino a quel momento dai nostri amministratori, indicando anche quali danni alla salute potevano essere provocati dall'inalazione dell'analita berillio" (specificando che tali dati venivano ripresi da internet);


        b)   Il secondo, invece, a firma dell’amministrazione comunale chiudeva la pagina col titolo “un doveroso chiarimento”;

*A quelle considerazioni, tratte integralmente dagli atti dell’amministrazione comunale e, di conseguenza, non frutto dell’esperienza personale degli autori, l’amministrazione comunale, rispondeva con le argomentazioni di chi, come al solito, preso con le mani nella marmellata, cerca di arrampicarsi sugli specchi con ridicoli esempi del tipo “E’ come dire che il monossido di carbonio può provocare malattie respiratorie e, considerato che a Novi ci sono tantissime automobili, la popolazione è esposta a tutti i rischi connessi al monossido di carbonio. Allora dovremmo girare a targhe alterne o adottare misure di blocco del traffico!!! Sembra del tutto evidente che se il monossido di carbonio dovesse superare i livelli di guardia previsti dalle Direttive Europee occorrerebbe adottare misure idonee a contenere tali livelli entro limiti accettabili, come accade tutt’ora in molte città italiane, che adottano, in questi casi, misure di blocco del traffico o la circolazione a targhe alterne.
 Dimenticavano, o facevano finta, che ad aver dichiarato INQUINATA la loc. Fucilicchio dall’analita berillio, non era stato Donato Maiese o Nicola Iannuzzi, né tantomeno Vittorio La Vecchia, ma lo aveva fatto prima il D.D. della Regione Campania e poi il Tecnico del Comune di Novi Velia, con l’uso di parole che costituiscono ad oggi l’allarme più grave fatto fino ad ora.
Nulla spiegavano sul perché avevano taciuto la notizia.
La cosa che più infastidisce della risposta non sono tanto gli esempi puerili riportati, che non fanno altro che palesare la superficialità con cui sono abituati ad affrontare qualsiasi argomento, ma è l’intento mal riuscito di voler tacciare il tentativo di informare i cittadini su quello che stava accadendo e sulle eventuali conseguenze come “… atti di accusa, grida di allarme per ottenere un po’ di visibilità.
Questo è davvero inaccettabile per chi vive questo paese da quando è nato, 365 giorni all’anno e, nel bene e nel male, è conosciuto da tutti senza il bisogno di alcun tipo di visibilità. Se certa gente ha il coraggio di fare questo tipo di affermazioni senza preoccuparsi di cosa ha fatto in questi anni e dove ha vissuto, pur di difendere l’indifendibile, allora è proprio capace di tutto.
Tant’è vero che ad oggi, nonostante si sia sempre chiesto il confronto su questa come su tante altre vicende, l’amministrazione continua nel tacere e nel nascondersi.  

-         - Infine, veniamo alla 
NOVITA'
(cliccate)
del 27/11/2011
  
   L'amministrazione, chiede dei fondi alla Regione Campania per la realizzazione del progetto per una somma complessiva di € 549.268,38.
   C'è ahimè da fare una precisazione...come leggerete anche nella delibera n.98 del 23.09.2010 del responsabile del settore tecnico (vd. pag. 2) era stato fissato un "termine perentorio del 10/11/2010...disposto dalla Regione Campania n.187/2010 per procedere alla presentazione del progetto operativo degli interventi di bonifica relativi alla discarica in oggetto".
   E' trascorso quasi un anno...infatti, non vorrei sbagliarmi, ma siamo nel 2011, i nostri amministratori forse sono così presi dal frenetico riconoscimento di alcuni debiti fuori bilancio che hanno perso la cognizione del tempo...
    Aldilà della battuta, speriamo abbiano presentato nel tempo perentorio almeno una bozza preliminare, anche se non se ne fa menzione alcuna..ma soprattutto...

speriamo solo di non aver perso un'altra occasione

lunedì 21 novembre 2011

Novi Velia: vecchio sito acquistato e cancellato



E’ da qualche settimana ormai che Cliccando sul sito http://www.comunenovivelia.it non viene visualizzata più alcuna pagina.
In verità già da qualche tempo i nostri amministratori avevano abbandonato l’albo pretorio presente su quel sito, per un motivo davvero molto semplice, quasi banale. Il sito in questione, infatti, creava l'archiviazione cronologica di tutti gli atti prodotti da questa amministrazione e da quando l’interesse sulla loro attività si era acceso era diventato, vi assicuro, davvero scomodo.  Come scomodo era diventato il discorso di insediamento della nostra Sindaca che, se ricordate diceva, “… le porte del comune sono e saranno sempre aperte a tutti: gruppi o singoli cittadini che sentono l’esigenza di rappresentare un problema, o che vogliono presentare una proposta, un progetto: siamo qui per ascoltare, per fare insieme con TRASPARENZA e onestà. Strano come, alla fine, proprio per paura di quella “TRASPARENZA” sia stato prima abbandonato e poi cancellato.
Da tempo seguiamo le vicende legate alla realizzazione di questo sito.
Infatti,  i lettori più attenti ricorderanno che già all’epoca di Novivelia.Net (clicca su Pag 1 - Pag 2) si invitava gli amministratori a non sprecare i nostri soldi (€ 5.000,00 + € 1.200,00 all’anno per la manutenzione) in quanto l’Asmez, con cui il Comune di Novi è consorziato, aveva concesso un sito gratuito ad ogni comune compreso al nostro (sito attualmente in uso all’indirizzo http://www.comune.novivelia.sa.it). 
Ancora di più, avrebbe dovuto far riflettere il fatto che quei soldi provenivano dai  € 57.181,79 che erano stati destinati al Comune di Novi Velia per l’alta incidenza di bambini inferiore ai 5 anni rispetto alla popolazione residente (ART.1, C. 703, LETT. B, L. 296/06).
Ad onor d’informazione ci sembrava doveroso registrare l’epilogo di questo spreco annunciato che poteva esserci risparmiato. Purtroppo l’ostinazione di un vecchio e cattivo modo di fare politica ha fatto si che i CITTADINI NOVESI se ne accollassero, ancora una volta, il prezzo.

Obbligo di denuncia per danni al Pubblico Erario


16)ULTIM'ORA 21/11/2011
PER LA CORTE DEI CONTI SUSSISTE L'OBBLIGO DI DENUNCIA PER FATTI DANNOSI PER IL PUBBLICO ERARIO 
COME ABBIAMO PIU' VOLTE PRECISATO, ANCHE PER ISCRITTO, SUSSISTE L'OBBLIGO DI DENUNCIA DI TUTTI I FATTI DANNOSI PER IL PUBBLICO ERARIO CHE COSTITUISCE ESSENZIALE PRESUPPOSTO PER L'ATTIVAZIONE DEL SISTEMA GIURISDIZIONALE DIRETTO ALL'ACCERTAMENTO DI RESPONSABILITA' AMMINISTRATIVE, A GARANZIA DEL BUON USO DELLE RISORSE PUBBLICHE.
DIRIGENTI, FUNZIONARI, AMMINISTRATORI PUBBLICI E REVISORI DEI CONTI 
CHE OMETTONO O RITARDANO LA DENUNCIA (DETERMINANDO LA PRESCRIZIONE DEL RELATIVO DIRITTO AL RISARCIMENTO) POTREBBERO ESSERE CHIAMATI A RISPONDERE DEL DANNO ERARIALE.

MEDITATE GENTE...MEDITATE.....

NOTA RICONOSCIMENTO DEBITI FUORI BILANCIO
_______________________________________________________
Vi basterà cliccare sulla scritta in blu per visualizzare il file.
Buona lettura.
_______________________________________________________

domenica 6 novembre 2011

Rendiconto di gestione esercizio finanziario 2010


15)ULTIM'ORA 06/11/2011
 DOV'E' FINITO IL RENDICONTO DELLA GESTIONE DELL'ESERCIZIO FINANZIARIO 2010???
SE ANDATE SULL'ALBO PRETORIO ON-LINE DEL COMUNE DI NOVI VELIA
A QUESTI DUE LINK EVIDENZIATI E PROVATE A VISUALIZZARE I DOCUMENTI, NOTERETE CHE...
E' SEMPRE LO STESSO
(IN ENTRAMBI E' PRESENTE IL DOC. N. 27 CON OGGETTO LA VARIAZIONE...)

                    Rendiconto...                                  

SONO PASSATI CIRCA 15 GIORNI E ANCORA NON VI SIETE ACCORTI DELL'ERRORE...VI RENDETE CONTO CHE PER FARSI' CHE ACQUISTI VALORE LEGALE SARA' NECESSARIO PUBBLICARLO DAVVERO...?!?!...
MA FORSE...
 STATE ANCORA "STUDIANDO" LA LETTERINA DI NATALE SCRITTA DAI TRE DELL'AVE MARIA  

venerdì 14 ottobre 2011

...A prossima vota ve facimo sparagnà...


video

MANIFESTO DEL 14/10/2011 NOVI VELIA CITTADINI INFORMATI



CHIARIMENTI E CONSIGLI SULLE CORRETTE PROCEDURE DA ADOTTARE







Bando assegnazione n.44 loculi cimiteriali

Delibera di giunta comunale del 28.04.2011



 Delibera di giunta comunale del 15.09.2011

lunedì 10 ottobre 2011

Documento di dimissioni congiunte


13)ULTIM'ORA 10/10/2011
"DOCUMENTO DI DIMISSIONI CONGIUNTE"
C'è pervenuto questo documento sulla vicenda degli operai idraulico forestali ex L. 11/96, inviato ai Sindaci e Presidenti delle Comunità Montane del Cilento dal comune di Roccadaspide



sabato 8 ottobre 2011

Manifesto "Rinnoviamo"


11)ULTIM'ORA 08/10/2011

LA LISTA RINNOVIAMO 

HA FATTO AFFIGGERE QUESTO MANIFESTO PER LE VIE DEL PAESE, ASPETTIAMO DI PUBBLICARE LA RISPOSTA DELL'AMMINISTRAZIONE



venerdì 16 settembre 2011

Manifesto "Voi con Noi"



8)ULTIM'ORA 16/09/2011
Il gruppo consiliare della lista "VOI con NOI per cambiare" ha fatto affiggere per le vie del paese il manifesto che vi proponiamo integralmente, relativo alla razionalizzazione dell'acqua potabile sofferta dai cittadini Novesi durante tutto il periodo estivo.

venerdì 9 settembre 2011

RISPETTATE LE PROMESSE ELETTORALI

"...ACQUA, LUCE, FOGNATURE E STRADE IN CAMPAGNA..."
(come diceva il buon Zio Pietro dal palco tanti anni fa)
Per farvi sorridere un pò, vista la situazione, abbiamo scelto questa simpatica foto dal web...ogni riferimento a persone, cose o fatti realmente accaduti è puramente casuale...

video

Documenti richiamati nell'intervento












5.Corte Dei Conti sulla vendita diretta dei Beni :
  pag. 1; pag 2; pag 3; pag 4.



  













Per chi volesse approfondire alcuni argomenti, di cui si è fatto cenno nell'intervento, riproponiamo un articolo inserito nel marzo 2010 sul sito Novivelia.net

1)   €.57.181,79 destinati al Comune di Novi Velia per alta incidenza di bambini in età prescolare;
2)   Acquisto Sito Internet (costato € 5.000,00 + 1.200,00/costo manutenzione annuo);
3)  Proposta sul lavoro occasionale accessorio ai giovani dai 16 ai 25 anni;

pag 1 -  pag 2

lunedì 29 agosto 2011

Le due ordinanze firmate dal sindaco



7) ULTIM'ORA 29/08/2011
 LE DUE ORDINANZE FIRMATE DAL SINDACO








Invito tutti i cittadini ed in particolare i nostri amministratori, amanti delle ordinanze di divieto di transito, dei dossi e di tutto quanto attiene alla regolazione del traffico, a leggere ATTENTAMENTE questo importante e recentissimo documento  datato 26/08/2011 ed a trarne le dovute considerazioni.

LE DUE ORDINANZE



Cerca nel blog

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...